Quando si verifica l’ovulazione dopo l’uso del Clomid

L’effetto del farmaco Clomifene è volto alla stimolazione artificiale (induzione) dell’ovulazione. Il farmaco è una combinazione triariletilenica non steroidea. Il Clomid aumenta efficacemente la fertilità degli organi riproduttivi femminili, aumenta la possibilità della gravidanza. Il farmaco viene prescritto per la normalizzazione dei livelli ormonali in caso di vari disturbi. Le donne forse si preoccupano chiedendosi quando si verifica l’ovulazione dopo il Clomid?

Norma di insorgenza dell’ovulazione

I dosaggi di Clomifene vengono prescritti individualmente. La condizione obbligatoria di uso della medicina è la fase iniziale del ciclo: dal 2° al 4° giorno, entro e non oltre il 5o giorno.

ovulyaciya

Normalmente, l’ovulazione avviene il 5° giorno dopo l’uso del Clomifene. Il processo deve essere monitorato con ultrasonografia. Si utilizza la misurazione della temperatura corporea basale e il test del sangue che misura il livello di estrogeni.

Avvenimento tardivo dell’ovulazione

In caso di assenza prolungata di ovulazione vengono prescritti inizialmente i farmaci per indurre le mestruazioni. Poi si prescrive, per 5 giorni, un trattamento con medicine che stimolano l’ovulazione.

Non c’è bisogno di preoccuparsi, quando l’ovulazione dopo il Clomid non si verifica l’ultimo giorno di uso del farmaco. Una maturazione normale dei follicoli avviene nell’intervallo tra 5 e 10 giorni, dopo una settimana, in media. Le mestruazioni si verificano dopo l’ovulazione, dal 14° al 16°  giorno.

Ci sono casi di maturazione follicolare tardiva che si verifica nell’intervallo di 10-23 giorni dall’inizio del ciclo mestruale. È importante sottoporsi all’ultrasonografia per controllare l’efficacia del farmaco.

Quando l’ovulazione non avviene

Se, dopo un periodo necessario, le mestruazioni sono assenti, si prescrivono esami e test per individuare la gravidanza. Che cosa succede quando l’ovulazione dopo il Clomid non avviene?

In casi di risultato negativo, il dosaggio del farmaco viene aumentato dalla dose giornaliera di 50 mg a 100 mg. La terapia con Clomifene è divisa in sei trattamenti. La norma del farmaco viene aumentata fino al massimo o fino alla maturazione del follicolo.

L’istruzione d’uso del farmaco avverte del rischio di una terapia a lungo termine. In pratica si possono prescrivere dosi alte fino a 200-250 mg/giorno. Questo permette di raggiungere una dinamica positiva.

Ci sono casi di una buona crescita follicolare senza l’ovulazione successiva. La terapia viene completata con l’uso di una dose strettamente limitata di hCG (gonadotropina corionica umana) nella metà del ciclo mestruale.

Molto raramente si ottiene un’ovulazione perfetta, adatta per la fecondazione, dopo il primo ciclo di trattamento. Più spesso, il risultato positivo può essere raggiunto all’ultimo trattamento (6°).

L’efficienza del farmaco è alta – l’ovulazione dopo il Clomifene si verifica nel 75% delle donne, la gravidanza si verifica nel 50% dei casi. In una donna su 10 si osserva lo sviluppo di una gravidanza multipla. L’utilizzo della medicina richiede una sorveglianza obbligatoria, una consulenza specialistica e un aggiustamento del dosaggio.